Prevenzione delle malattie

Pubblicato ottobre 23, 2008 di mauro petito
Categorie: Uncategorized

Tags: , , , , , , , , , , , ,

 

Gli antiossidanti possono eliminare gli effetti dannosi che i radicali liberi hanno sulle cellule [9] e le persone che mangiano frutti e verdure ricchi in polifenoli e antocianine hanno un minor rischio di avere cancri, malattie cardiovascolari e alcune malattie neurologiche.[114] Questa osservazione suggerisce che questi composti possono prevenire condizioni quali degenerazione maculare,[115] diminuzione delle difese immunitarie a seguito di una nutrizione povera[116] e neurodegenerazione, che sono conseguenza dello stress ossidativo.[117] Nonostante il chiaro ruolo dello stress ossidativo nelle malattie cardiovascolari, studi controllati con l’utilizzo di vitamine antiossidanti hanno dimostrato che non c’è una significativa riduzione sia nello sviluppo che nella progressione delle malattie cardiache.[118][119] Ciò suggerisce che altre sostanze in frutta e verdura (forse flavonoidi) spiegano almeno parzialmente il miglire benessere cardiovascolare in coloro che consumano più frutta e verdura.[120]

Si pensa che l’ossidazione nel sangue delle lipoproteine a bassa densità contribuisca all’insorgere di malattie cardiache, e i primi studi hanno dimostrato che le persone che assumono integrazioni di vitamina E hanno un minor rischio di sviluppare malattie cardiache.[121] Conseguentemente, almeno sette grandi esperimenti clinici sono stati condotti per testare gli effetti dell’integrazione antiossidante con vitamina E, in dosi che variano da 50 a 600 mg al giorno; ma nessuno di questi esperimenti ha dimostrato statisticamente un significativo effetto della vitamina E sul totale dei morti per malattie cardiache.[122]

Mentre numerosi esperimenti hanno investigato le integrazioni con alte dosi di antiossidanti, studi della “Supplémentation en Vitamines et Mineraux Antioxydants” (SU.VI.MAX) hanno testato l’effetto dell’integrazione con dosi comparabilia quelle di una dieta sana.[123] Più di 12.500 uomini e donne francesi hanno assunto sia una bassa dose di antiossidanti (120 mg di scido ascorbico, 30 mg di vitamina E, 6 mg di beta-carotene, 100 μg di selenio e 20 mg di zinco), sia pillole placebo per un periodo di 7 anni e mezzo. I ricercatori hanno scoperto che non c’è statisticamente un significativo effetto degli antiossidanti sul totale di sopravvivenza, cancro o malattie cardiache. Ad ogni modo, un sottogruppo analizzati ha mostrato una riduzione del 31% del rischio di cancro negli uomini, ma non nelle donne.

Molte aziende alimentari e nutraceutiche attualmente vendono formulazioni di antiossidanti come integratori alimentari, largamente utilizzati nei paesi industrializzati.[124] Questi integratori possono includere antiossidanti specifici, come resveratrolo (dai chicci d’uva), combinazioni di antiossidanti, come i prodotti “ACES” che contengono beta-carotene(provitamina A), vitamina C, vitamina E e Selenio, o erbe particolari conosciute per il loro contenuto di antiossidanti come tè verde e Gynostemma pentaphyllum. Anche se un certo livello di vitamine e minerali antiossidanti sono richiesti nella dieta per raggiungere il benessere, c’è un considerevole dubbio sul fatto che l’integrazione di antiossidanti sia benefica, e se anche fosse vero, su quali antiossidanti siano benefici e in quali quantità.

ANTIOSSIDANTI da WIKIPEDIA

Pubblicato ottobre 10, 2008 di mauro petito
Categorie: Uncategorized

 

Gli antiossidanti sono sostanze chimiche (molecoleioniradicali) o agenti fisici, che rallentano o prevengono l’ossidazione di altre sostanze. L’ossidazione è una reazione chimica che trasferisce elettroni da una sostanza ad unossidante. Le reazioni di ossidazione possono produrre radicali liberi, responsabili dell’avvio di una reazione a catenache danneggia le cellule; gli antiossidanti terminano queste reazioni a catena intervenendo sui radicali intermedi ed inibendo altre reazioni di ossidazione facendo ossidare se stessi. Come risultato, gli antiossidanti sono definiti chimicamente agenti riducenti – come tioli o polifenoli – in quanto le reazioni chimiche coinvolte sono di ossido-riduzione.

Anche se le reazioni di ossidazione sono fondamentali per la vita, possono essere altrettanto dannose; perciò, piante edanimali mantengono complessi sistemi di molteplici tipi di antiossidanti, come glutationevitamina C e vitamina E, così come enzimi quali catalasisuperossido dismutasi e vari perossidasi. Livelli troppo bassi di antiossidanti o di inibizionedegli enzimi antiossidanti causano stress ossidativo e possono danneggiare o uccidere le cellule.

Così come lo stress ossidativo potrebbe essere la causa di molte malattie umane, così l’uso degli antiossidanti infarmacologia è stato intensamente studiato, in particolare nei trattamenti dell’ictus e delle malattie neurodegenerative; ma non si sa se lo stress ossidativo sia la causa o la conseguenza di queste malattie. Gli antiossidanti sono largamente usati come ingredienti negli integratori alimentari con la speranza di mantenere il benessere fisico e prevenire malattie come cancro e cardiopatie coronariche. Anche se alcuni studi hanno suggerito che l’integrazione di antiossidanti ha benefici sulla salute, molti altri studi di ricerca medica non hanno rilevato alcun beneficio per le formulazione testate, mentre un eccesso di integrazione può risultare dannoso.[1] In aggiunta a questi usi in medicina, gli antiossidanti hanno molti usi industriali, ad esempio comeconservanti in cibo e cosmetici e nella prevenzione della degradazione di gomma e benzina.

EXO ANTIOSSIDANTE

Pubblicato ottobre 10, 2008 di mauro petito
Categorie: Uncategorized

Tags: , , , , , ,

Contiene una potentissima miscela di antiossidanti derivate da piante particolarmente ricche di proprietà curative. Tra le quali L’Aloe che grazie ai 72 tipi diversi di enzimi digestivi assicura un buon funzionamento del tratto intestinale assicurando una perfetta nutrizione cellullare. EXO contiene l’estratto di Mormodica cochincchinensis ( frutto ) comunemente chiamata Gac o Superfrutto. Gac contiene alti livelli di beta-carotene che è il precursore della vitamina A e viene trasformato in vitamina nell’intestino. Già da qualche decennio il beta.carotene si è guadagnato l’appellativo di ” vitamina antinfettiva ” e si è imposto all’attenzione mondiale per le sue proprietà antiossidanti. Il beta-carotene possiede funzione immunostimolanti ed effetti terapeutici rigeneranti sulla pelle; favorisce l’abbronzatura proteggendo la pelle dai possibili danni causati dai raggi UV. EXO contiene anche il Licopene, carotenoide che cotribuisce al miglioramento della funzione immunitaria. La ricerca ha dimostrato che i Licopeni sono i più potenti antiossidanti presenti all’interno della famiglia dei carotenoidi. I maggiori riscontri nelle applicazioni cliniche di integrazione dietettica si sono avuti nel supportare la salute della prostata. EXO contiene Aronia melanocarpa, un altro potente antiossidante che combatte l’invecchiamento cellulare e dell’organismo in generale. In definitiva EXO contribuisce a fornire un’efficace azione antiossidante creando una barriera di difesa contro i radicali liberi.